Dal passato al futuro: perché i consulenti di vendita devono evolversi per sopravvivere

Qualche giorno fa ho letto in rete un’affermazione che mi ha fatto riflettere. Qualcuno condivideva il fatto che il fondatore di BIC, la mitica penna a sfera, aveva fatto del “non cambiare” la sua ragione di forza, in quando BIC deve fare una sola cosa, scrivere, e deve farlo bene a bassissimo prezzo.

A parte il fatto che oggi è praticamente impossibile per chiunque ritagliarsi uno spazio di monopolio in un mercato altamente competitivo, a meno di inventare qualcosa che dia inizio ad un mercato completamente nuovo, mi sono chiesto se quello di BIC sia un esempio positivo e se si possa estendere anche all’attività dei consulenti di vendita con cui lavoro di solito.

Secondo me un consulente di vendita oggi non può comportarsi come una penna BIC, perché il mercato è in costante evoluzione, e un consulente deve essere in grado di adattarsi e abbracciare il cambiamento per rimanere competitivo. Non basta più essere un semplice venditore, ma è necessario sviluppare altre competenze per offrire un servizio completo ai propri clienti.

Per rimanere al passo con i tempi, deve per esempio essere in grado di utilizzare i nuovi strumenti e tecnologie che il mercato mette a disposizione. L’uso di internet, dei social media, del marketing digitale e delle tecniche di automazione sono solo alcune delle competenze che un consulente di vendita dovrebbe possedere per essere efficace.

Inoltre, un consulente dovrebbe essere in grado di offrire un servizio di consulenza completo e personalizzato ai propri clienti. Questo significa essere in grado di ascoltare le esigenze dei clienti, capire le loro necessità e offrire soluzioni che soddisfino tali esigenze.

Un altro aspetto importante che un consulente di vendita deve sviluppare è la capacità di lavorare in team. Oggi, le vendite non sono più un’attività solitaria, ma richiedono il coinvolgimento di molte persone all’interno dell’azienda. Un consulente di vendita deve essere in grado di collaborare con altri membri dell’organizzazione, come il team di marketing, il team di sviluppo prodotto e il team di assistenza post-vendita. Deve inoltre essere in grado di motivare i propri collaboratori agendo efficacemente la delega nei loro confronti.

Inoltre, un consulente di vendita deve essere in grado di comunicare efficacemente con i propri clienti. Questo significa utilizzare le tecniche di comunicazione più avanzate, come l’uso delle parole giuste, dei toni giusti e dei mezzi giusti per trasmettere i propri messaggi. Deve anche essere in grado di gestire le situazioni difficili e di risolvere i problemi che possono sorgere durante il processo di vendita.

In conclusione, se sei un consulente di vendita, non fare come la penna BIC, ma abituati a cambiare e ad evolverti, solo in questo modo puoi distinguerti dalla concorrenza e ottenere il successo che meriti!

Sono un coach e un formatore, posso aiutarti nello sviluppo delle soft skill, nella vendita e nel marketing. I miei percorsi sono sia individuali che di team. Contattami per saperne di più: antonio@sanna.coach

Antonio Sanna

Coach | Formatore


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *