La vita non è una gara

Inizio Anno: Tempo di Riflessioni Profonde e Obiettivi Consapevoli

Mentre l’alba del nuovo anno si leva all’orizzonte, ci troviamo in un momento naturale di transizione, un tempo per guardare indietro a ciò che abbiamo realizzato e per tracciare la rotta verso ciò che aspiriamo a diventare. È con questo spirito di riflessione e speranza che vi scrivo oggi, per condividere un pensiero che da qualche tempo mi accompagna.

La nostra vita professionale, così come quella personale, è spesso erroneamente percepita come una gara – una competizione incessante verso un traguardo che sembra spostarsi sempre più in là. Ma in questo nuovo anno, vi invito a considerare un diverso tipo di confronto: quello con noi stessi e le nostre aree di miglioramento.

L’Unico Concorrente Sei Tu

Il vero confronto è con la persona che eravamo ieri, la scorsa settimana, l’anno scorso. Guardando allo specchio del tempo, dovremmo chiederci se abbiamo coltivato quelle qualità che ci rendono orgogliosi, se abbiamo appreso dalle esperienze e se abbiamo avanzato verso la realizzazione dei nostri valori più profondi. Ognuno di noi ha il proprio ritmo, e questa è una verità da abbracciare, non da combattere. Misurare i nostri passi con quelli di un altro è un gioco che porta solo a stress e ansia.

Riflessione sull’Anno Passato: Un Benchmark Personale

Quando facciamo il bilancio dell’anno trascorso, lasciamo che il nostro unico metro di paragone sia la versione precedente di noi stessi. Riflettiamo sui progressi che abbiamo fatto e sulle lezioni che abbiamo appreso. Questo esercizio di autovalutazione è più che un semplice atto di vanità; è uno strumento potente per l’autocrescita.

Guardare al Futuro: Obiettivi di Performance vs. Obiettivi di Risultato

In qualità di coach, ho sempre enfatizzato la distinzione tra obiettivi di performance e obiettivi di risultato. Questa distinzione è fondamentale perché mentre gli obiettivi di performance sono completamente sotto il nostro controllo, gli obiettivi di risultato possono essere influenzati da una miriade di fattori esterni.

Quindi, mentre considerate gli obiettivi per il nuovo anno, vi incoraggio a interrogarvi: “Questo obiettivo dipende solo da me, o anche da fattori esterni?” Se trovate che la risposta è la prima opzione, allora potete procedere con fiducia, sapendo che avete impostato un obiettivo ben formato e intrinsecamente motivante.

Concludendo il Bilancio e Salutando il Nuovo Anno

Mentre pianificate i vostri obiettivi per il 2024, ricordatevi di fare attenzione a non cadere nella trappola degli obiettivi imposti o influenzati da altri. Obiettivi personali, centrati sul vostro sviluppo e crescita, sono quelli che vi porteranno vera soddisfazione.

Con queste riflessioni, vi auguro un 2024 ricco di crescita personale, traguardi raggiunti e serenità. Che possiate trovare gioia nel viaggio e non solo nella destinazione.

Felice Anno Nuovo a tutti!


Sono un coach e un formatore, posso aiutarti nello sviluppo delle soft skill, nella vendita e nel marketing. I miei percorsi sono sia individuali che di team. Contattami per saperne di più: antonio@sanna.coach

Antonio Sanna

Coach | Formatore


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *